Santa Chiara

San Marco in Lamis-San Giovanni Rotondo 10 km

Camminiamo in 11

Dormiamo in una base scout

Camminiamo in luoghi bellissimi, accompagnati da vento leggero e boschi freschi. C’è armonia tra noi e intorno a noi. La tappa di oggi è breve. Ormai respiriamo aria di mare, avviandoci verso la conclusione.

Oggi è Santa Chiara e la meta finale di oggi è proprio il Monastero delle Clarisse. Ho pensato molto alla spiritualità di Chiara, durante il cammino. Chiara, colei che attende. Chiara che ama con costanza. Chiara che vive con dedizione. Chiara che fa dell’immobilità la sua forza. Chiara che può essere sempre trovata, perchè è sempre nello stesso luogo. Chiara che vede oltre la materia. Chiara che materializza ciò che ama.

Ho anche riflettuto molto sulla santità e sulla ricerca di un cammino sempre più vicino a Dio. Non ho conclusioni, nè teorie. Solo riesco a dire che Chiara e Francesco attraversano la vita mia e di tante persone che camminano con me. Sono grata a queste due anime che insieme esprimono i due poli della vita spirituale: uno contemplativo, l’altro attivo. Nella vita incarniamo ora l’uno ora l’altro, ora in equilibrio li integriamo. Quando tornerò a casa, dopo essere discesa a Monte Sant’Angelo, alla grotta nella quale Francesco non si sentì degno di scendere, sarà fondamentale trovare un equilibrio tra queste due dimensioni. Invito anche te a farlo e la natura, il cammino e la meditazione sono la via più semplice che ho trovato.